Skip to main content Skip to search

Ma tu chi sei?

Sono Simone Bottiglia, Dottore Commercialista iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Latina al numero 1416A.

Nel “poco” tempo libero sono un appassionato ciclista e mi interesso di informatica.

La domanda che tutti mi fanno è sempre la stessa e approfitto di questo spazio per rispondere.

Perché proprio il commercialista?

La risposta è semplice, ho sempre avuto la passione per questi argomenti, per questo mi sono laureato in Economia e una volta terminato il percorso di studi, col tempo, ho scoperto di avere una certa attitudine e attrazione per questa professione. Mi ha sempre stimolato l’idea di trovare un modo per trattare e spiegare con semplicità e praticità la materia fiscale che, si sa, in Italia è complessa. Ma anche l’impagabile soddisfazione nell’aiutare attività e professionisti a raggiungere i propri obiettivi, partendo dal principio e cercando di anticipare le loro esigenze ed è proprio su questi concetti che baso la mia attività di consulenza.

Ho deciso quindi di iniziare il tirocinio da Dottore Commercialista, al quale si può accedere solo con la Laurea Specialistica in Economia, senza avere idea di cosa mi aspettava… un percorso difficile, una strada in salita ma che, una volta raggiunta la cima, mi ha permesso di approfondire alcune delle materie trattate all’università e di acquisire competenza su altre, completamente nuove.

Superato l’Esame di Stato ho deciso di iscrivermi all’Albo dei Dottori Commercialisti ed iniziare la mia avventura con l’avvio dello studio professionale, la mia nuova scalata, perché si sa, la vita è fatta di montagne da conquistare, un po’ come quando si va in bici…

LA MIA MISSION: “IL COMMERCIALISTA CHE NON CHIAMI MAI”

 

Offrire un servizio di consulenza nell’ottica del futuro prossimo cercando di prevedere e capire le vostre esigenze  consigliando con la calma che il tempo può dare, è questo il mio obiettivo.

Giocare d’anticipo pianificando è il modo migliore per studiare soluzioni e per non andare incontro a situazioni spiacevoli

Il fine ultimo è che tu possa considerarmi un sostegno alla tuà attività e non una palla al piede!